Salerio

Padre Salerio faceva parte del primo gruppo di missionari del Seminario Lombardo per le Missioni Estere che nel 1852 partì per la Melanesia, nell'attuale Papua Nuova Guinea. Una missione subito falcidiata dalle malattie e dal martirio del beato Giovanni Battista Mazzucconi: lo stesso Salerio fu costretto a rientrare a Milano dopo quella sfortunata esperienza e non poté più ripartire. E visse allora il suo carisma missionario nella città lombarda contribuendo - insieme a Maria Carolina Orsenigo - alla nascita dell'istituto delle Suore della Riparazione, dedite alla carità verso i più poveri. Morì a Milano nel 1870. 

Nel 2003 le Suore della Riparazione hanno iniziato la Causa di beatificazione e canonizzazione del loro Fondatore. L’attuale Superiora Generale ha ora ottenuto dal Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi che sia affrettato l’iter per il successivo passo della Causa: la promulgazione del Decreto sulle virtù eroiche del missionario Servo di Dio. La Positio super virtutibus sarà pertanto sottoposta ai Consultori Teologi del Dicastero nell’ottobre 2018 e, se il giudizio sarà positivo, alla Sessione Ordinaria dei Cardinali e Vescovi membri della stessa Congregazione. Infine, qualora la sentenza fosse favorevole spetterà al Sommo Pontefice decidere circa la promulgazione del relativo decreto.

e, germe del futuro PIME, e partì per l’Oceania. Costretto a tornare in patria a causa delle malattie che l’avevano colpito, riconobbe di avere una nuova missione: formare un gruppo di giovani, guidate da Carolina Orsenigo, alla carità verso i più poveri e abbandonati, in particolare verso le donne e le ragazze, per riparare il male commesso dagli uomini. Sorsero quindi le Pie Signore Riparatrici, poi denominate Suore della Riparazione. Don Carlo morì a Milano, nella sede del Seminario Lombardo per le Missioni, il 29 settembre 1870. Il suo processo di beatificazione si è concluso il 2 ottobre 2004. I suoi resti mortali riposano nella cripta della Casa Madre delle Suore della Riparazione, a Milano, insieme a quelli di madre Carolina Orsenigo.

Carlo Salerio, nato nell’Arcidiocesi di Milano, partecipò da seminarista alle Cinque Giornate di Milano. Ordinato sacerdote nel 1850, venne ammesso nel nascente Seminario Lombardo per le Missioni Estere, germe del futuro PIME, e partì per l’Oceania. Costretto a tornare in patria a causa delle malattie che l’avevano colpito, riconobbe di avere una nuova missione: formare un gruppo di giovani, guidate da Carolina Orsenigo, alla carità verso i più poveri e abbandonati, in particolare verso le donne e le ragazze, per riparare il male commesso dagli uomini. Sorsero quindi le Pie Signore Riparatrici, poi denominate Suore della Riparazione. Don Carlo morì a Milano, nella sede del Seminario Lombardo per le Missioni, il 29 settembre 1870. Il suo processo di beatificazione si è concluso il 2 ottobre 2004. I suoi resti mortali riposano nella cripta della Casa Madre delle Suore della Riparazione, a Milano, insieme a quelli di madre Carolina Orsenigo.

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

Vai all'inizio della pagina