Sull’ultimo numero di “Mondo e Missione” padre Costanzo Donegana tratteggia un veloce ritratto di padre Pietro Galastri, compagno di missione del neo-beato Vergara. Dall’esame delle testimonianze si è arrivati ormai alla conclusione che anch’egli sia stato martirizzato, ma l'incertezza esistita per molto tempo non ha permesso per ora che padre Pietro partecipasse alla gloria della beatificazione che ha coronato padre Vergara e il catechista Isidoro. Lo riproponiamo ai navigatori di Pime.org

 

Così padre Pietro Galastri descrive lo spettacolo che trova all’arrivo alla sua missione di Turuddà, nel vicariato apostolico di Tongoo (Birmania), nel settembre 1948, accolto da padre Mario Vergara: «Ci siamo, finalmente! Un mucchio di baracche di bambù sgangherate, malandate... Fra queste, una con la veranda, sollevata su palafitte la solita scaletta di bambù traballante, tetto di foglie. Dentro un tavolo con piatti, acqua, libri, stoffa... Da parte, un altare coperto di tela, una statua della Madonna, quattro candele ai lati. E una stanzetta di metri cinque per cinque, che serve a tutti gli usi. A sinistra un'altra uguale, è la stanza di padre Vergara. Niente finestre: dal tetto, dalle pareti, dal pavimento entrano aria e luce. [...]
“Padre Pietro, sentirai tutta la solitudine della foresta. Io ci sono già abituato. Qui, vedi, non c'è nulla, non abbiamo neppure la cappella, neppure il SS. Sacramento. Siamo soli, soli, soli. Le notizie arrivano quando arriva la posta e se noi la mandiamo a prendere. Ti abituerai”. “Metterò tutta la buona volontà, padre, e spero con l'aiuto di Dio di farcela!”». E in una successiva lettera commenta con fede scherzosa: «Roba da matti! Ma ormai ci sono e devo ballare! E... balliamo, a gloria di Dio!».
Era nato il 18 aprile 1918 a Partina, presso Arezzo. Da ragazzo va spesso a trovare nel seminario del Pime di Agazzi il cugino Cesare Mencattini (martire in Cina nel 1941) e ne segue le orme. Nel 1943 è ordinato sacerdote, c'è la guerra, le frontiere sono chiuse. Inizia il ministero sacerdotale nella parrocchia di Groppello, diocesi di Milano, dedicandosi in particolare ai giovani. Il 23 marzo si imbarca per la Birmania; arriverà a Tongoo cinquanta giorni dopo. Il vescovo monsignor Alfredo Lanfranconi lo destina come coadiutore di padre Mario Vergara, nel distretto di Shadaw, molto lontano dal centro della missione. Padre Pietro possiede notevoli doti pratiche, che mette subito in opera: inizia la costruzione della chiesa e della scuola e si dedica all'apostolato con tutte le forze: «La vita è difficile, ma in nome di Dio si va avanti - scrive in una lettera -. Come passo il tempo? Ecco: lavoro, delusioni, privazioni. Si lotta con le labbra fra i denti e lo sguardo in alto [...] E sono contento, anche quando il cuore sanguina! Non mi è mai venuta la tentazione di pentirmi di essere venuto qui!». Allo stesso tempo cura con ottimi risultati la formazione di laici, giovani e adulti, che si dedicano con coraggio all'evangelizzazione.
Shadaw si trova in una zona di conflitto per la presenza di una fazione di ribelli antigovernativi, appartenenti per la maggior parte alla Chiesa battista, fortemente avversa ai missionari cattolici. Il 25 maggio 1950 padre Vergara e il catechista Isidoro Ngei Ko Lat sono catturati e dopo una marcia di più di 20 km sono fucilati sulle sponde del fiume Salween. I loro corpi sono individuati giorni dopo da pescatori più a sud, ma non vengono raccolti. Lo stesso giorno una banda armata fa irruzione nella capanna dove padre Galastri sta pregando con i suoi ragazzi. Viene incamminato verso la foresta. Di lui non si è saputo più nulla.
Dall’esame delle testimonianze si è arrivati ormai alla conclusione che anche lui è stato martirizzato, ma l'incertezza esistita per molto tempo non ha permesso per ora che padre Pietro partecipasse alla gloria della beatificazione che ha coronato padre Vergara e il catechista Isidoro. Ma restano l'offerta della sua giovane vita per Cristo e la speranza della sua beatificazione.  

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

JSN_TPLFW_GOTO_TOP

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più