accolitato

«L’Eucaristia è il vertice e la fonte della vita ecclesiale». Con queste parole monsignor Cesare Bonivento, missionario del Pime e vescovo emerito di Vanimo (Papua Nuova Guinea), ha iniziato la sua omelia nella celebrazione del conferimento dell’accolitato di dieci giovanni seminaristi del PIME, tenutasi domenica 17 febbraio nella parrocchia San Gerardo a Monza, la parrocchia alla quale appartiene ecclesiasticamente il Seminario Internazionale del PIME.

I seminaristi del secondo anno di teologia che si stanno preparando a diventare sacerdoti missionari e che hanno ricevuto il Ministero dell’Accolitato sono: Gregorio BA OO (Myanmar), Columban Lahpai BRANG SAN LI (Myanmar), Dhayalan George CHINNAPPAN (India), Dominic DAFADER (Bangladesh), Éder DE SOUZA GOMES CORDEIRO (Brasile), Jean-Jacques FOLLY (Costa d’Avorio), Mahesh KALAKOTI (India), Gunaseelan NANATHIKKAM (India), Joseph Udaya Bhaskar NARISETTI (India) e Santhosh SOMIREDDYPALLI (India).

Il conferimento del ministero dell’accolitato è stato preceduto da vari intensi momenti, sia nella comunità formativa come nella comunità parrocchiale di San Gerardo. Un ritiro di due giorni condotto da mons. Bonivento si è svolto in seminario per la comunità formativa. Mons. Bonivento ha da poco lasciato la guida della diocesi di Vanimo, in Papua Nuova Guinea, dopo ventisette anni di episcopato; le meditazioni proposte hanno visto al centro l’importanzia della santità nel ministero sacerdotale.

Anche in parrocchia c’è stato un triduo con celabrazione eucaristica dal 13 al 15 febbraio, animato ogni sera dai seminaristi del Pime. Le omelie del diacono Joseph Kiran, di padre Robert Mathew (vice rettore del seminario) e di mons. Bonivento hanno sottolinato il tema Eucarestia e missione. 

Mons. Bonivento, rivolgendosi ai giovani accolitandi, domenica mattina nella Messa diceva: «L’Eucaristia deve diventare il centro del vostro essere e del vostro operare, al centro e il centro del vostro cuore deve essere Gesù Eucaristico». Mettendo in luce la funzione che dal conferimento in poi gli accoliti svolgeranno nella comunità formativa e nelle parrocchie, mons. Bonivento continuava: «A voi è affidato il compito di aiutare i presbiteri e i diaconi nello svolgimento delle loro funzioni, e come ministri straordinari potrete distribuire l’Eucaristia a tutti i fedeli, anche agli infermi».

La celebrazione ha rappresentato una grande novità per molte persone, perché come comunità internazionale del PIME abbiamo arricchito la Messa con momenti caratteristici delle nostre Chiese di origine: canti, letture in diverse lingue, offertorio nello stile della Costa d’Avorio e l’Aarati, un omaggio indiano con fiori e incenso al momento della dossologia della preghiera eucaristica.

Nel pomeriggio c’è stato un bel torneo di calcio tra seminaristi e parrocchiani. Le squadre erano sette e «modestamente» una squadra del seminario ha vinto il primo posto. In realtà tutti hanno vinto il trofeo della gioia e dello stare insime come amici e fratelli.

Da parte di tutti noi del seminario - neo accoliti, seminaristi e formatori - un sentito grazie a don Massimo, parroco di San Gerardo che ha accompagnato con vivo interesse questo momento fin dal suo nascere. Grazie pure a don Stefano e don Luigi, suoi collaboratori; un grazie di cuore a tutti coloro che hanno donato tempo e talenti assicurando una risucita felice di questo importante evento. Grazie a chi ha pregato e continua a farlo per tutti noi missionari. Un grazie particolare a mons. Bonivento per aver presediuto la celebrazione dell’accolitato e per il ritiro di prepaprazione.

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Leggi di più