P. TEODORO NEGRI (1926-2017)

(ITS 53-59; BRS 59-12; IT 12-15; DE.GE. 15-17)

Domenica 20 agosto 2017, alle ore 1:40 di mattina, presso la casa di Rancio di Lecco, dopo una lunga malattia, è ritornato alla casa del padre P. Teodoro Negri. La causa della morte è stata un’ischemia acuta dell’arto inferiore sinistro con scompenso cardiaco irreversibile. Aveva 91 anni.

Nato 14 ottobre 1926 a S. Martino Pizzolano, LO, entra nel P.I.M.E. a Genova proveniente dal seminario di Lodi. Emette il giuramento il 28 giugno 1952 ed è ordinato prete a Milano dal card. I. Schuster il 28 giugno 1953. Dopo alcuni anni di servizio in Italia (a Genova, Treviso e Milano), nel 1959 parte per il Brasile Sud.

Grande ammiratore di P. Carlo Acquani, è nominato dapprima vice-rettore al collegio di Meninópolis e poi direttore (1965). Riconoscendo la necessità di avere delle competenze in campo didattico, ottiene diplomi in vari campi educativi, frequentando l’USP (Universidade de São Paulo), l’università più prestigiosa e ambita di tutta l’America Latina. La formazione religiosa degli alunni fu sempre per lui una grande preoccupazione: la maggior parte delle sue energie venne spesa per decenni nel campo della formazione dei giovani. Richiesto di poter insegnare all’università, dopo mesi di riluttanza, per timore che ne scapitasse il Collegio, acconsentì.

Per ragioni di età, per disturbi ad un occhio e per cambiamenti che stavano sorgendo nella università, chiede di andare in pensione. Risiede nella casa regionale a São Paulo. Nel 2012 vien trasferito, per ragioni di salute, a Rancio di Lecco e il 22 ottobre dello stesso anno viene assegnato alla regione Italia e poi alla Delegazione Generalizia.

Lo affidiamo alla misericordia del Padre, perché gli conceda la pace e la felicità eterna.

I funerali saranno lunedì, 21 agosto alle ore 9.30 nella casa del P.I.M.E. di Rancio di Lecco.

La salma verrà poi sepolta presso il cimitero di Rho.

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

Vai all'inizio della pagina