Abramo Isacco Giacobbe. Padri di ebrei cristiani e musulmani. Tre religioni in dialogo 

di Alessandro Sacchi

Youcanprint Self-Publishing, Milano 2017 - pagine 186 - € 13,50

 

I patriarchi non sono figure storiche, nel senso che assume oggi questo termine. Essi però hanno influenzato profondamente la storia del popolo ebraico. Le antiche tradizioni che li riguardavano sono state rilette dopo l'esilio in modo da far loro esprimere il senso profondo della religione israelitica, come l'avevano riformulata i giudei deportati in Mesopotamia. Essi vi hanno ritrovato le origini dell'alleanza tra YHWH e Israele, nonché dell'elezione del popolo e del suo diritto al possesso della terra di Canaan. Ma al tempo stesso nelle vicende di quei lontani progenitori hanno colto l'esigenza di una fede austera, che mette Dio al primo posto ed esige una vita conforme alla sua volontà. Ciò che rende interessante ancora oggi lo studio dei racconti patriarcali consiste anche nel fatto che i loro protagonisti sono considerati come padri nella fede dai seguaci di tre grandi religioni che per questo sono dette "abramitiche": ebraismo, cristianesimo e islam. Si prospetta dunque, a partire da questi testi, la possibilità di un serrato dialogo interreligioso che permetta di cogliere l'insegnamento specifico di ciascuna di esse in rapporto con le altre e con la cultura moderna ormai incalzante in tutto il globo.

 

Alessandro Sacchi, presbitero del Pontificio Istituto Missioni Estere, ha conseguito la laurea in Scienze Bibliche presso il Pontificio Istituto Biblico di Roma e ha insegnato per diversi anni esegesi biblica nello studentato del suo Istituto. È stato anche docente  nel Seminario Regionale di Hyderabad (India) e all'Universtà Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Autore di numerose pubblicazioni di carattere biblico.

Condividi
FaceBook  Twitter  

 

 

SCHEGGE DI BENGALA

Il Blog di P. Franco Cagnasso

LETTERA DALLA MISSIONE

Il Blog di P. Silvano Zoccarato

Vai all'inizio della pagina